lunedì 16 novembre 2015

Recensione: "Principe azzurro per un giorno" di Kasie West

Buongiorno pasticcini!
Questa settimana è stata davvero orribile. Per una serie di motivi infiniti D:
Non ho neanche trovato il tempo di aggiornare il blog *sigh*
Quindi, senza straparlare, posto finalmente una delle recensioni lasciate indietro:


Principe azzurro per un giorno
di Kasie West

Prezzo: 17,00
Pagine: 267
Editore: Mondadori
Genere: young adult, romance
Data di pubblicazione: 1 settembre 2015

La sera del ballo di fine anno, quando sta per entrare con il suo ragazzo e presentarlo finalmente ai suoi amici, Mia litiga con Bradley, che se ne va e la lascia sola nel parcheggio. La serata, però, è troppo importante per lei: è candidata a essere eletta reginetta della scuola, ma soprattutto deve dimostrare a tutti che Bradley esiste veramente. La sua amica Jules, infatti, la accusa di essere una bugiarda e di aver mentito sulla sua storia. Così Mia chiede a un ragazzo fermo in auto nel parcheggio di farle da cavaliere per la serata, fingendosi Bradley. L'esito di quella scelta avrà risvolti imprevedibili per Mia, che dovrà districarsi tra bugie e finti appuntamenti in un viaggio alla scoperta dell'amore e di se stessa.



«Ecco com'era lasciare che qualcuno si avvicinasse troppo, 
conoscerlo e permettergli di conoscerti davvero. 
Era così che ci si sentiva quando qualcuno che ti piaceva ti voltava le spalle. 
Non avrei permesso mai più a nessuno di avere questo potere sui miei sentimenti


 Dopo una serie di letture fantasy, la scorsa settimana ho deciso di prendermi una pausa soft ricominciando a leggere un po' di romance. Così ho finalmente cominciato "Principe azzurro per un giorno", il romanzo di Kasie West uscito per Mondadori a inizio Ottobre: sapevo che sarebbe stata una lettura leggera e dolce, caratterizzata dallo stile fresco e coinvolgente dell'autrice, infatti non mi sbagliavo. Ammetto di aver avuto qualche perplessità a scegliere di intraprendere questa lettura, causa: cover e titolo made in italy, forse eccessivamente semplicistici e per la quale suggerirei il buon vecchio motto 'mai giudicare un libro dalla copertina'. Comunque, veniamo a noi. 
 Mia Montgomery è lo stereotipo dell'adolescente snob americana, superficiale, egoista, super popolare a scuola non solo per la sua bellezza, ma anche in quanto capo del consiglio studentesco. Ha tutto ciò che a quell'età si potrebbe desiderare: dei buoni voti, una famiglia perfetta, un buon gruppo di amiche e un fidanzato più grande di lei, Bradley Harris, studente della UCLA, l'università vicina, un ragazzo affascinante e innamoratissimo di lei. 
 Quando la sera del ballo scolastico, però, Bradley la lascia nel parcheggio dandole sottilmente dell'immatura, Mia si rende conto di non essere turbata e arrabbiata per la rottura in sé, in fin dei conti sapeva di non aver mai provato davvero Amore (quello con la A maiuscola) per il suo -ora ex- ragazzo. A preoccuparla è il doversi presentare sola rischiando di fare una pessima figura. Sono Erano già due mesi che stava con Bradley e nessuna delle sue amiche lo aveva mai visto. Tra l'altro Jules, la nuova arrivata del gruppo, per metterla in cattiva luce, già da tempo insinuava con vari giri di parole che la sua relazione non fosse altro che una grossa bugia e che in realtà non esistesse nessun fidanzato. 
Per questo quando vede questo ragazzo nel parcheggio della scuola, seduto in auto. intento a leggere un libro, si fa coraggio e si precipita a chiedergli un favore: dovrà fingersi Bradley solo per alcuni minuti e accompagnarla alla festa. Con un po' di stupore da parte di entrambi, lui accetta, innescando una serie di eventi che mai si sarebbero aspettati.
 Di questo libro quel che ho apprezzato maggiormente è la crescita di Mia. Se inizialmente il suo personaggio fa una pessima entrata in scena, successivamente subisce un cambiamento notevole e allo stesso tempo graduale, che stupisce positivamente. Mia, da bambina viziata quale era, cambia, matura e infine sboccia in una nuova persona,completamente diversa da quella delle prime pagine, una giovane adulta che, complici alcuni episodi che le faranno mettere in discussione tratti del suo carattere e persino analizzare i legami affettivi che la circondano, riuscirà pian piano a trovare un suo equilibrio. Sicuramente buona parte del suo cambiamento avviene grazie al finto Bradley (di cui non svelerò il bellissimo nome perché è uno dei passaggi più carini della storia), ragazzo dolce e spontaneo, agli opposti del tipico 'bello' YA, e alla famiglia di lui, in particolare grazie alla sorella Rebecca 'Bec', ragazza particolare che saprà farsi valere nel corso della storia nonostante il poco spazio messole a disposizione.
 L'amore che sboccia tra Mia e il finto Bradley è uno tra i più dolci e genuini che abbia letto ultimamente. Mi è piaciuto molto il fatto che manchi quasi completamente ogni sorta di contatto fisico e che i loro sentimenti crescano tra momenti di felicità, risate e parole. L'ho trovato molto romantico. Forse l'unica pecca è il fattore 'sviluppo' della narrazione. E' un libro di davvero troppe poche pagine e la storia un po' ne risente, soprattutto sul finale, tant'è che a un certo punto mi sono ritrovata a chiedermi se in realtà non fosse una serie ahimè sembra di no. Non mi sarebbe affatto dispiaciuto leggere altro sul rapporto tra i due protagonisti o su quello tra Mia e i suoi familiari o, perché no, un intero libro su Bec.
 Insomma, concludo invitandovi a dare una possibilità a questa storia per ragazzi che tanto male non è e che, anzi, potrebbe scaldarvi il cuore in queste giornate di metà novembre. 


Voto: 4 buonissime fette!
Una storia d'amore dolce e genuina per dei protagonisti in crescita :)



Buona giornata! 

6 commenti:

  1. Anche a me è piaciuto tanto ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata davvero una lettura piacevole!

      Elimina
  2. Ciao, sono una nuova follower :)
    Anche a me questo libro è piaciuto molto e come te la cosa che ho apprezzato di più è stata la crescita di Mia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Jessica. Benvenuta :)
      Non mi aspettavo proprio un tale cambiamento in Mia, uno sviluppo carino :)

      Elimina
  3. grazie per la tua recensione, non conosco il libro ma sembra carino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla, Susy. E' una lettura poco impegnativa e piacevole! Se ti piace il genere ti consiglio di leggerlo :)

      Elimina



♥ Grazie per aver letto fin qui. Ora, lascia un commento! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...